La Germania ha approvato la legge sulla doppia cittadinanza ai figli degli immigrati

Il Parlamento tedesco ha approvato una nuova legge sulla cittadinanza che prevede la doppia nazionalità per i figli degli immigrati residenti in Germania.

La Germania, anticipando con in fatti l’esito del dibattito italiano sulla posizione di soggiorno dei figli degli immigrati (secondo la ormai nota distinzione ius soli o iure sanguinis) ha approvato una legge che conferisce ai figli degli stranieri già residenti il diritto ad ottenere il riconoscimento della nazionalità tedesca mantenendo anche quella del proprio paese di origine. Secondo il testo normativo, tale diritto non è indiscriminato ma potrà essere esercitato sulla scorta dei seguenti presupposti (in fatto ed in diritto): l’interessato dovrà provare di aver vissuto in Germania per almeno otto anni ovvero di aver frequentato per sei anni la scuola dell’obbligo o altri istituti di formazione professionale.

Ci si augura che l’iniziativa assunta dai parlamentari tedeschi possa avere un seguito per le scelte di politica migratoria da adottare a livello europeo.

         

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *