ANNULLATA LA TASSA SUL PERMESSO DI SOGGIORNO. SI PAGHERA’ 30,46

Il Consiglio Di Stato ha definitivamente confermato la sentenza n. 6095 del TAR Lazio che aveva già dichiarato illegittima la tassazione del permesso di soggiorno (dagli 80 ai 200 euro per primo soggiorno o rinnovo).

La sentenza sottolinea l’eccessiva onerosità della precedente tassa e come essa sia elemento pregiudizievoleo pregiudizievole che mette in difficoltà chi versa in condizioni di disagio e problemi economici, come nel caso degli stranieri che si trovano sul nostro territorio.

D’ora in poi il costo per il rinnovo del permesso di soggiorno sarà complessivamente di euro 76,46 (30,46 costo del tesserino + 30 euro per il servizio postale + 16 euro come imposta di bollo), in attesa di capire con quale modalità si potrà fare ricorso per farsi restituire le tasse pagate in precedenza ed illegittimamente incassate dallo stato italiano.

Tolta questa dispendiosa ed ingiustificata tassa, ci preme ricordare che il costo deve essere pagato anche dai ragazzi che hanno compiuto 14 anni (quindi non solo dai maggiorenni ) e che dal 23 luglio, per effetto delle nuove norme, deve essere pagato il bollettino di euro 30,46 per ogni figlio da “zero” a 14 anni.
Per ogni bollettino va considerata, inoltre, una piccola maggiorazione postale pertanto il costo reale diventa di 77,60 €.

- Aggiornamento permesso del padre (per togliere dal proprio pds il figlio di 14 anni ): costo 77,60 €
- Rinnovo permesso della madre: costo 77,60 €
- Permesso del figlio di 14 anni: costo 77,60 €
- Permesso dei figli minori di 14 anni: 31,6 € x 2 = costo 63 €

In totale sono circa 300 euro, più eventuali spese per ottenere la documentazione necessaria.

Fonte: meeltingpot.org

         

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *